I Giovani Democratici (PD) ospitano CasaPound nel circolo di Latina

L’immagine presa dal contatto Facebook dei Giovani Democratici di LatinaImmagine

I giovani di Casapound tornano a far parlare di sé e ad agitare gli animi a sinistra. I Giovani Democratici, all’iniziativa organizzata dal circolo di Latina, invitano Casapound, precisamente il candidato a Presidente del Consiglio, Di Stefano, appartenente all’associazione legata al famoso centro sociale di estrema destra della Capitale e che si ramifica un po’ in tutta Italia, per discutere di Europa.

Non è la prima volta che i Giovani Democratici partecipano, insieme a Casapound ad un’iniziativa, l’ultima volta fu in Campania, Valerio Pisaniello (Pd) partecipò ad un convegno organizzato dai neofascisti a Cervinara. L’episodio fece scalpore, tanto da mobilitare l’Anpi che dichiarò: “Un gravissimo errore, con la loro disponibilità Pisaniello e Mauriello hanno pesantemente offeso i sentimenti antifascisti degli iscritti ai rispettivi partiti, compromettendo anche la propria dignità di rappresentanti democratici.”, dietrofront da parte dei dirigenti giovanili campani, con Grimaldi che bacchettava Pisaniello (e per fortuna, insomma).

Oggi, invece, di nuovo si torna a parlare di GD che dialogano con Casapound, rivendicando l’iniziativa “Caffè Europa” su Facebook: “Un ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato questa sera all’incontro sull’Europa che abbiamo organizzato nella libreria. E’ stato bello vedere schieramenti politici diversi confrontarsi su un argomento importante come quello dell’Unione Europea.”

Certo, considerare Casapound uno schieramento politico diverso lascia un po’ interdetti tutti quelli che conoscono gli ultimi avvicendamenti dell’associazione neofascista, solo qualche settimana fa su tutti i giornali si parlava delle intercettazioni di alcuni esponenti napoletani del movimento, che si raccontavano come avrebbero voluto picchiare o stuprare una ragazza ebrea all’università, davanti a tutta la facoltà. I giovani di Casapound sono passati alla ribalta nazionale anche per gli studi che, sempre a Napoli e sempre secondo le inchieste, riguardavano il Mein Kampf di Hitler.

L’episodio, destinato a far discutere, porta avanti un tema importante: E’ giusto riconoscere come interlocutore politico l’associazione neofascista Casapound? In una Repubblica democratica, dove la Costituzione nasce dalla Resistenza al fascismo, è giusto oggi parlare con chi studia Hitler nelle proprie sedi? Sicuramente i Giovani Democratici sono una forza costituzionale e, dal nome, chiaramente democratica e pure antifascisti. Su questo credo non ci sia nulla da discutere. Ma invitare a parlare una forza dichiaratamente neofascista dove il massimo dei saluti è il saluto romano, non è forse una caduta di stile?

Personalmente credo che Casapound sia un’organizzazione squadrista, che si presenta sottoforma di associazione culturale, che tenta d’ingannare le nuove generazioni con un finto radicalismo, che cela in realtà violenza e revisionismo storico. 

Spero in una nota nazionale dei Giovani Democratici. Dare riconoscenza politica a questi scalmanati è un grave errore politico.

Luca Mullanu

Volantino di Casapound

Immagine

NOTA a Margine, arriva il comunicato dei GD di Latina:

COMUNICATO STAMPA GIOVANI DEMOCRATICI FEDERAZIONE LATINA
I Giovani Democratici di Latina Città, il giorno 6 febbraio, hanno tenuto un’iniziativa “Caffè Europa”, dove hanno invitato tutta la Città ad un dibattito aperto per parlare delle prospettive dell’Unione Europea. Il senso dell’iniziativa è stato quello di avere un visione completa circa i processi della storia e della cultura europea comune, che oggi costituisce il patrimonio nella nostra cittadinanza, e degli strumenti a nostra disposizione, soprattutto in questi tempi di crisi.
L’incontro non prevedeva interventi di candidati, bensì di cittadini interessati alla tematica trattata. Pertanto riteniamo l’intervento del candidato alla Regione Lazio di Casapound Italia, Simone Di Stefano, totalmente inopportuno e fuori luogo.
Noi Giovani Democratici della Provincia di Latina non abbiamo mai guardato, e mai guarderemo, a Casapound come un interlocutore politico con il quale confrontarsi o collaborare. I Giovani Democratici sono una forza antifascista e democratica, che basa i suoi valori politici e morali sulla Costituzione Repubblicana; tutto il contrario di questa organizzazione neofascista, che riteniamo un pericolo per la stabilità democratica del nostro Paese.
I “fascisti del terzo millennio” si rifanno esplicitamente al programma di Mussolini con il quale furono fondati i Fasci di Combattimento e la Repubblica di Salò, e in questi anni si sono resi protagonisti di numerosi atti di violenza politica, anche nei confronti di esponenti della nostra organizzazione. Per questi ed altri motivi, riteniamo che Casapound, in tutta Italia, debba chiudere i battenti, poichè forza antidemocratica e, quindi, contro la legge.
Dal mese di marzo, noi GD della Federazione di Latina, avvieremo una campagna di sensibilizzazione in tutti i comuni della Provincia contro i gravissimi crimini contro il popolo italiano posti in essere dal fascismo, fino ad arrivare ad una grande manifestazione il 25 aprile, giornata nazionale della Liberazione.

Annunci

94 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Alberto Parrella
    Feb 08, 2013 @ 14:37:49

    non sono assolutamente d’accordo! Purtroppo coi neofascisti non si deve ne’ si deve avere niente in comune!

    Rispondi

    • Alessandra Atzeni
      Feb 08, 2013 @ 15:50:00

      Molte bugie in questo articolo: Napoli: CasaPound, il Riesame cancella l’associazione sovversiva e la banda armata e mette una pietra tombale sull’inchiesta; Come può essere squadrista CPI se è quella che viene attaccatta da ogni sorta di antifascismo becero?

      Rispondi

      • Luca Mullanu
        Feb 08, 2013 @ 15:55:38

        Ho solo riportato le dichiarazioni dei ragazzi di Casapound, sono quelle, le intercettazioni che sono uscite su tutti i giornali, non ho parlato di associazione sovversiva dell’ordinamento dello Stato. Non mettete in bocca alle persone cose che non abbiamo scritto.

        Buona giornata.

  2. Alberto
    Feb 08, 2013 @ 15:09:35

    Non sono assolutamente d’accordo! Con gli ipocriti sinistroidi non si deve ne si deve avere niente in comune

    Rispondi

  3. Simone
    Feb 08, 2013 @ 15:47:02

    prima di scrivere dire fare, mi spiegate cosa ha detto di strano il rappresentante di casapound? poi, la ragazza moderatrice di giovani democratici mi sembrava decisa in controllo della situazione? 2013 è ora di dare spazio ai giovani di sinistra di destra non importa, chi si trincea dietro facili luoghi comuni e vecchie contrapposizioni come l’autore dell’articolo non vuole altro che difendere e puntellare vecchie logiche di potere! complimenti ad entrambi bravi ai GD per l’esempio di democraticità e apertura e bravi a casapound per il contenuto e la pacatezza dell’intervento

    Rispondi

  4. carlo
    Feb 08, 2013 @ 15:58:38

    Mi stupisco, e mi chiedo; come mai qualcuno di questi apologeti non abbia inneggiato alla strage dei senegalesi fiorentini.
    Ripugnante.

    Rispondi

  5. Alessandra Atzeni
    Feb 08, 2013 @ 16:03:51

    Bisogna rispondere punto su punto a questi articoli faziosi:
    1. “solo qualche settimana fa su tutti i giornali si parlava delle intercettazioni di alcuni esponenti napoletani del movimento” Il riesame cancella l’associazione sovversiva e la banda armata e mette una pietra tombale sull’inchiesta di tre anni fa, e iniziata (furbescamente) solo agli inizi della campagna elettorale dove CPI ha raccolto le firme per presentarsi democraticamente alle elezioni;
    2. “Sicuramente i Giovani Democratici sono una forza costituzionale e, dal nome, chiaramente democratica e pure antifascisti” Qual è la differenza tra essere antifascisti ed essere di sinistra? La risposta sta in un esempio: Nicola Bombacci era sicuramente di sinistra, tanto da essere uno dei fondatori del Partito comunista italiano. Tuttavia morì come esponente della Repubblica sociale di Mussolini. Noi non abbiamo nulla contro la sinistra e tutto contro l’antifascismo. Del resto oggi l’antifascismo di sinistra è più rumoroso per le sue aggressioni vigliacche nelle strade, ma il vero nemico resta l’antifascismo di destra, quello di chi, strizzando l’occhio a certe tematiche e fingendosi magari persino “camerata”, tradisce ogni giorno la bellezza di quella rivoluzione;
    3. “una forza dichiaratamente neofascista dove il massimo dei saluti è il saluto romano, non è forse una caduta di stile?” Se si informa, Casapound Italia non si rifà al neofascismo, ma si dichiara EstremoCentroAlto: «È il tentativo di esprimere una categoria politica ulteriore rispetto alla dicotomia classica ottocentesca di destra-sinistra, anche perché nessuna delle problematiche fondamentali dell’epoca che viviamo può essere etichettata “di destra” o “di sinistra”. Per Estremo intendiamo ciò che è radicale e radicato, quella visione della vita senza finzioni né alibi, per evitare che i concetti siano lineari pur essendo grandiosi. Per Centro, ovviamente, non intendiamo la vecchia DC, bensì una posizione superiore e sovrana rispetto agli sbandamenti, che sottolinea l’importanza di una centralità politica, sociale, culturale ed esistenziale. Per Alto facciamo riferimento al modo alto e pulito attraverso il quale facciamo politica, quello che da sempre ci contraddistingue.» Adriano Scianca (responsabile della cultura di «CasaPound»).

    Rispondi

    • carlo
      Feb 08, 2013 @ 16:06:37

      Taci bastardo.

      Rispondi

    • Luca Mullanu
      Feb 08, 2013 @ 16:11:10

      Alessandra, ti ho risposto semplicemente sulla questione delle intercettazioni, non ho parlato dell’inchiesta, non ho parlato di nulla. Quindi, te, puoi avere la tua opinione, rispettabile rispetto all’articolo, dopodiché le dichiarazioni di alcuni esponenti sono reali e tangibili. Anche ascoltabili. Ci si basa su quello.

      Rispondi

      • Alessandra Atzeni
        Feb 08, 2013 @ 16:21:14

        Ognuno infatti può avere un idea su tutto ciò, ed infatti le intercettazioni sono esclusivamente per una persona che dice quelle orribili frasi in un contesto privato dove non c’entra nulla con il movimento nè con banda armata, nè come associazione sovversiva e tutto ciò che il Sistema ha cercato di fare capire a voi teste vuote. E’ come se uno dell’IDV ruba e tutto il suo movimento è un associazione politica volta al reato. E ripeto: nelle sedi non è stato trovato NULLA, e il libro di Mein Kampf di Hitler è uno dei tanti libri (anche di Storia) che è stato sequestrato. Guardi che leggere un libro non vuol dire condividerlo! ”CasaPound Italia ha sempre dichiarato la sua avversione al razzismo, all’antisemitismo, e anche alla violenza politica, ferma restando la difesa a oltranza del nostro diritto a stare in piazza contro chi questo diritto vuole negarci. Il razzismo e l’antisemitismo ci fanno vomitare come le inchieste a orologeria e i magistrati in politica. E se qualcuno nel nostro movimento non l’ha capito se ne deve andare perché vuol dire che questo non è il movimento per lui”(Cit.Simone Di Stefano)

    • riforoberto
      Feb 08, 2013 @ 16:19:54

      Madò ma come te lo deve dire? NON SI STA PARLANDO DI QUELLO!
      Vuoi lo spelling? 😀

      Rispondi

    • Giuseppe Stalin
      Feb 08, 2013 @ 16:46:34

      ‘CAZZO VUOL DIRE ESTREMO CENTRO ALTO?
      Praticamente siete dei fascisti di estrema destra che non vogliono dirsi di estrema destra. Buono a sapersi, fa schifo anche a voi.

      Rispondi

      • riccardog
        Feb 08, 2013 @ 21:18:20

        Concordo, perfino dal punto di vista della destra radicale i neofascisti italiani fanno pena, secondo la mentalità di un destroide duro e puro, dei fascisti così vili da nascondersi dietro certi sofismi o giochi di parole tipo “del III Millennio” o “di centro non nostalgico” andrebbero eliminati tanto quanto i sovversivi/comunisti/antifascisti. Questi qua vanno in contraddizione contro la loro stessa ideologia 😀

    • stefano
      Feb 09, 2013 @ 12:14:38

      Alessandra, il fascismo e voi che vi dite fascisti(per poi sviare i pregiudizi dei meno pronti dicendo alto centro sticazzi) sono merda. Quindi quando ti dici fascista devi partire dal presupposto che è come se ti dicessi pedofila convinta ai miei occhi e agli occhi di tutti quegli italiani che conoscono la storia e sanno ancora incazzarsi.Voi lavorate , vi sbattete, fate robe, ma siete fascisti e quindi sprecate tempo.Per noi sarete sempre(almeno finche vivrete con quelle certezze) piccoli ingenui violenti gruppi di persone. Ne politica ne altro.

      Rispondi

    • Marco Tennis
      Feb 19, 2013 @ 19:08:36

      ma cosa scrivi? ma cosa vuoi? fascista tornatene nella tua fogna. invito esteso anche a tutti i tuoi amichetti che hanno scritto commentando. e non venite a scrivere di violenza antifascista e democrazia che sono parole che voi non dovreste nemmeno avere la decenza di pronunciare. il fatto è semplice, voi non dovreste esistere, in uno stato decente, che fa rispettare le sue leggi voi non dovreste esistere, dialogare con voi equivale a legittimarvi nella vostra esistenza mentre tutto quello che meritate è la cancellazione totale dalla faccia della terra.
      mai torrese o se preferisci mai campese, visto che purtroppo condividiamo anche la regione.

      Rispondi

    • a
      Giu 05, 2014 @ 23:15:28

      anche perché nessuna delle problematiche fondamentali dell’epoca che viviamo può essere etichettata “di destra” o “di sinistra”.

      Le problematiche non sono mai di destra o di sinistra. Le soluzioni alle problematiche sono di destra o di sinistra.

      Rispondi

  6. Gabriele
    Feb 08, 2013 @ 16:14:48

    Vi dà immensamente fastidio che i giovani stiano finalmente capendo che non c’è futuro se non nel dialogo tra parti politiche diverse, anche distanti anni luce, vero?
    L’unico modo in cui potete continuare a governare è la radicalizzazione degli opposti estremismi, mettere gli uni contro gli altri armati.
    Onore e rispetto a Gioventù Democratica di Latina, ragazzi che non conosco, ma sicuramente non ideologizzati ed intelligenti. Lo hanno dimostrato con questo invito. Ad averne.

    Rispondi

    • riforoberto
      Feb 08, 2013 @ 16:28:37

      Qui non è questione di ideologie. Esuliamo anche dal discorso, legittimo, di non voler discutere con chi manifesta idee fasciste perchè idee intrinsecamente liberticide e violente: qui si parla del fatto che sia sbagliato, usando un eufemismo, discutere con picchiatori dalle idee confuse e i modi di agire da ultras da stadio. Poi che a fasi alterne vi distacchiate più o meno ipocritamente da ciò a cui vi ispirate, il fascismo nelle sue svariate forme (sulla cui distinzione a noi può semplicemente non fregarcene una mazza) non cambia la nostra opinione e i nostri anatemi verso Casapound o Forza Nuova o similia…

      Rispondi

      • Alessandra Atzeni
        Feb 08, 2013 @ 16:44:56

        @riforoberto guardi che lei non sta dicendo nulla di nulla: Di Stefano è stato invitato, e se lei non intende dialogare con noi per noi va bene, viviamo lo stesso.

    • Giuseppe Stalin
      Feb 08, 2013 @ 16:48:25

      Se a dialogare fossero state persone che hanno idee al di fuori del DIO, PATRIA, FAMILIA!1111 sarebbe stato sensato, ma purtroppo la vita a volte va così.

      Rispondi

  7. Alessandra Atzeni
    Feb 08, 2013 @ 16:14:56

    Luca Mullanu scrive: “Ho solo riportato le dichiarazioni dei ragazzi di Casapound, sono quelle, le intercettazioni che sono uscite su tutti i giornali, non ho parlato di associazione sovversiva dell’ordinamento dello Stato” Si rilegga attentamente il suo articolo. CPI è una associazione di promozione sociale regolarmente costituita e riconosciuta dalla Costituzione e dalle leggi di questo Stato. Per quanto riguarda i fatti di Napoli lei scrive in base a ciò che dicono i TG? E’ come se si doveva dare retta ai TG per i fatti avvenuti alla scuola Diaz, se si utilizza il suo ragionamento. L’unica differenza è che per CasaPound Italia è stato utilizzato il mezzo dello SPUTTANAMENTO a tutta stampa solo dopo che CPI ha raccolto le firme per presentarsi DEMOCRATICAMENTE alle elezioni (seppur fa associazionismo già da 10 anni), e l’indagine riguardava solo 3 esponenti di CPI (gli altri appartenevano ad altre realtà politiche), e per esempio, per il tg 2 quelle bottiglie di bitter e succhi di frutta, sequestrate il 26 Novembre 2011 sono molotov. Di contorno al servizio, immagini di repertorio di scontri dei centri sociali napoletani, spacciati per esponenti di CasaPound (si guardi i video sugli “antifa” che assaltano l’occupazione di CasaPound Italia nell’ex convento). Prima di scrivere bisognerebbe informarsi meglio, e Casapound Italia è aperta ad ogni sorta di confronto politico/culturale, come è già avvenuto con la Concia, con Mughini etc.etc. Cordiali saluti.

    Rispondi

    • Luca Mullanu
      Feb 08, 2013 @ 16:19:00

      Forse non è chiaro che se Lei scrive del fatto che Casapound è candidata, a me non frega. Quindi è inutile continuare a parlare di cose che non sono scritte nell’articolo. Le cose che ho scritto non le ho sentite dai telegiornali, ma sono riportate da tutte le testate giornalistiche, la dichiarazione sulla ragazza ebrea è su audio, quindi tranquillamente ascoltabile e riportabile pubblicamente.

      Le mie opinioni sull’antifascismo, sono appunto, opinioni mie. Mi riservo l’autonomia di pensiero riguardo a ciò che è fascismo e ciò che non lo è. Se me lo concede, chiaramente.

      Cordiali saluti anche a Lei.

      Rispondi

      • Alessandra Atzeni
        Feb 08, 2013 @ 16:27:54

        Le ripeto, perchè è lei che non ha capito, è che quelle intercettazioni riguardano un solo ragazzo, dove non c’era nessuna complicità con il movimento CasaPound Italia e che la richiesta riguarda penalmente altri movimenti esterni a Casapound. L’articolo è fazioso, ed infatti lei ha una sua opinione opinabile sull’antifascismo, ed infatti io la rispetto ma non la condivido. Vede che è fattibile avere un dialogo con noi? E’ così semplice da capirlo. E per concludere, Casapound Italia non vive andando alle manifestazioni altrui per vomitare l’odio, ma pensa alle sue manifestazioni (vedasi la manifestazione nazionale a Roma, che è stata fatta senza saluti romani che lei cita, senza rigurgita del Ventennio, pacifica, ordinata e toccando tematiche sociali/politiche e economiche odierne), cordiali saluti.

  8. Dino
    Feb 08, 2013 @ 16:21:27

    Casapound è nota a tutti, estremo centro alto non vuol dire una mazza, siete e vi dichiarate Fascisti del terzo millennio, e proprio Iannone a Roma ha detto di voler dire liberamente di ispirarsi a Mussolini.
    Mentre a Roma i Giovani Democratici vengono aggrediti e sprangati da CPI a Latina ci vanno a cena insieme, bello schifo!

    Rispondi

    • Alessandra Atzeni
      Feb 08, 2013 @ 16:35:51

      Dino, anche lei parla su frasi fatte e senza nessuna testimonianza di video: 1. Ispirarsi all’opera di Mussolini, non vuol dire ispirarsi in toto al Fascismo, anche perchè, per esempio CPI condanna le leggi razziali, ma eli saprà bene che ci furono una moltitudine di fascisti ebrei (come ad esempio il ministro dell’economia); 2. Lei parla di violenza squadrista? L’unica violenza squadrista è quella “antifascista”, la quale è avventuta per esempio a Bologna, dove 3 persone sono state avvistate e arrestate a gettare una bomba incendiaria davanti alla sede di Casapound Bologna (ringraziamo le telecamere presenti); oppure in piazza navona, dopo che dopo tre giorni che i ragazzi delle scuole superiori manifestavano insieme al grido “nè rossi nè neri ma liberi pensieri”, gli antifascisti 30enni e 40enni delle università sono intervenuti per buttare fuori dalla piazza i ragazzi del Blocco Studentesco di CPI (ovviamente ci difendiamo); oppure mesi fa la sede Casal Bertone di CPI assaltata dagli “antifa” e poi chiaramente respinti (video su you tube). Per finire, NOI faremo manifestazioni per le FOibe, perchè voi venite a provocarci e a tentare lo scontro per quest’importantissima iniziativa che dovrebbe essere condivisa da tutti?

      Rispondi

  9. Benito
    Feb 08, 2013 @ 16:24:06

    Caro CARLO…tu che scrivi TACI BASTARDO….SEI COMUNISTA VERO??? Eh si…tipica violenza di chi non ha idee ma solo violenza…a parole

    Rispondi

    • riforoberto
      Feb 08, 2013 @ 16:31:47

      E Benito è il tuo nome di battesimo, oppure tu non sei d’accordo con l’essere definito di Estremo Centro Alto come vorrebbe Alessandra Atzeni?

      Rispondi

    • carlo
      Feb 08, 2013 @ 16:36:28

      No, sono antifascista, è una cosa diversa, molto diversa. Non posso immaginare persone che a pochi anni da stragi di civili quali quelle di s. Anna di stazzema , Marzabotto e centinaia d’altre, possano permettersi ricercare un dialogo con chi subì tali innominzbili episodi. Si rivolgessero a Dio se credono.

      Rispondi

  10. Angelo
    Feb 08, 2013 @ 16:30:44

    ucci ucci….nell’ultimo capoverso sento odore di querela e di denari sonanti….

    Rispondi

  11. Alex
    Feb 08, 2013 @ 16:32:48

    I ragazzi e le ragazze di Casapound non sono nè violenti nè razzisti e, cosa ancor più importante, si definiscono neofascisti solo ed esclusivamente in riferimento alle riforme fatte da Mussolini, che ancora oggi proteggono i cittadini e ci permettono di vivere in uno stato democratico. Parliamo di sindacati, case popolari e tutte quelle cose che il PD ama tanto, perciò ci sono molteplici punti di dialogo legati al socialismo italiano. Questa è la palese verità storica e chiunque la neghi, è semplicemente una persona infantile ed ignorante, arroccata sulle proprie ideologie e sui propri pregiudizi.

    Rispondi

    • Giuseppe Stalin
      Feb 08, 2013 @ 16:43:04

      Si dicono neofascisti, e tanto basta a definirli fascisti.

      Rispondi

    • carlo
      Feb 08, 2013 @ 16:45:47

      Sciocca, sciocca ed ignorante; quell’essere innominabile ridusse l’Italia in un cumulo di macerie , fisiche ed intellettuali, oltre gli italiani in un cumulo di ossa. Ora basta; per coerenza non dialogo con i nipotini di quella attoce dittatura.

      Rispondi

      • Alessandra Atzeni
        Feb 08, 2013 @ 17:17:10

        Troppo spesso si parla di Mussolini e di Fascismo solo in senso negativo, addirittura viene identificata questa parola come soppressione di ogni diritto e libertà eppure il 80% delle leggi e dei regolamenti anche in ambito contrattuale e salariale come tutela dei piu’ deboli risalgono a quel periodo.
        Senza nulla togliere alle atrocita’ poi compiute con Hitler, ma giusto per informazione.

        1. Assicurazione invalidità e vecchiaia, R.D. 30 dicembre 1923, n. 3184
        2. Assicurazione contro la disoccupazione, R.D. 30 dicembre 1926 n. 3158
        3. Assistenza ospedaliera ai poveri R.D. 30 dicembre 1923 n. 2841
        4. Tutela del lavoratore di donne e fanciulli R.D 26 aprile 1923 n. 653
        5. Opera nazionale maternità ed infanzia (O.N.M.I.) R.D. 10 dicembre 1925 n. 2277
        6. Assistenza illegittimi e abbandonati o esposti, R.D. 8 maggio 1925, n. 798
        7. Assistenza obbligatoria contro la TBC, R.D. 27 ottobre 1927 n. 2055
        8. Esenzione tributaria per le famiglie numerose R.D. 14 maggio 1928 n. 1312
        9. Assicurazione obbligatoria contro le malattie professionali, R.D. 13 maggio 1928 n. 928
        10. Opera nazionale orfani di guerra, R.D.26 luglio 1929 n.1397
        11. Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (I.N.P.S.), R.D. 4 ottobre 1935 n. 1827
        12. Settimana lavorativa di 40 ore, R.D. 29 maggio 1937 n.1768
        13. Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (I.N.A.I.L.), R.D. 23 marzo 1933, n. 264
        14. Istituzione del sindacalismo integrale con l’unione delle rappresentanze sindacali dei datori di lavoro (Confindustria e Confagricoltura); 1923
        15. Ente Comunale di Assistenza (E.C.A.), R.D. 3 giugno 1937, n. 817
        16. Assegni familiari, R.D. 17 giugno 1937, n. 1048
        17. I.N.A.M. (Istituto per l’Assistenza di malattia ai lavoratori), R.D. 11 gennaio 1943, n.138
        18. Istituto Autonomo Case Popolari
        19. Istituto Nazionale Case Impiegati Statali
        20. Riforma della scuole “Gentile” del maggio 1923 (l’ultima era del 1859)
        21. Opera Nazionale Dopolavoro (nel 1935 disponeva di 771 cinema, 1227 teatri, 2066 filodrammatiche, 2130 orchestre, 3787 bande, 1032 associazioni professionali e culturali, 6427 biblioteche, 994 scuole corali, 11159 sezioni sportive, 4427 di sport agonistico.). I comunisti la chiamarono casa del popolo
        22. Guerra alla Mafia e alla Massoneria (vedi “Prefetto di ferro” Cesare Mori)
        23. Carta del lavoro GIUSEPPE BOTTAI del 21 aprile 1927
        24. Lotta contro l’analfabetismo: eravamo tra i primi in Europa, ma dal 1923 al 1936 siamo passati dai 3.981.000 a 5.187.000 alunni – studenti medi da 326.604 a 674.546 – universitari da 43.235 a 71.512
        25. Fondò il doposcuola per il completamento degli alunni
        26. Istituì l’educazione fisica obbligatoria nelle scuole
        27. Abolizione della schiavitù in Etiopia
        28. Lotta contro la malaria
        29. Colonie marine, montane e solari
        30. Refezione scolastica
        31. Obbligo scolastico fino ai 14 anni
        32. Scuole professionali
        33. Magistratura del Lavoro
        34. Carta della Scuola

        Opere architettoniche e infrastrutture

        35. Bonifiche paludi Pontine, Emilia, Sardegna, Bassa Padana, Coltano, Maremma Toscana, Sele ed appoderamento del latifondo siciliano. Con la fondazione delle città di Littoria, Sabaudia, Aprilia, Pomezia, Guidonia, Carbonia, Fertilia, Segezia, Alberese, Mussolinia (oggi Alborea), Tirrenia, Tor Viscosa, Arsia e Pozzo Littorio e di 64 borghi rurali, 1933 – 1939
        36. Parchi nazionali del Gran Paradiso, dello Stelvio, dell’Abruzzo e del Circeo
        37. Centrali Idroelettriche ed elettrificazione delle linee Ferroviarie
        38. Roma: Viale della Conciliazione
        39. Progetto della Metropolitana di Roma
        40. Tutela paesaggistica ed idrologica
        41. Impianti di illuminazione elettrica nelle città
        42. Prosciugamento del Lago di Nemi (1931) per riportare alla luce navi romane
        43. Creazione degli osservatori di Trieste, Genova, Merate, Brera, Campo Imperatore
        44. Palazzo della Previdenza Sociale in ogni capoluogo di Provincia
        45. Fondazione di 16 nuove Province
        46. Creazione dello Stadio dei Marmi (di fronte allo stadio si trova ancora un enorme obelisco con scritto “Mussolini Dux”)
        47. Creazione quartiere dell’EUR
        48. Ideazione dello stile architettonico “Impero”, ancora visibile nei palazzi pubblici delle città più grandi
        49. Creazione del Centro sperimentale di Guidonia (ex Montecelio), dotata del più importante laboratorio di galleria del vento di allora (distrutto nel 1944 dalle truppe tedesche che abbandonavano Roma)
        50. Costruzione di numerose dighe
        51. Fondò l’istituto delle ricerche, profondo stimatore di Marconi che mise a capo dello stesso istituto grazie alla sua grandiosa invenzione della radio e dei primi esperimenti del radar, non finiti a causa della sua morte
        52. Costruzione di molte università tra cui la Città università di ROMA
        53. Inaugurazione della Stazione Centrale di Milano nel 1931 e della Stazione di Santa Maria Novella di Firenze
        54. Costruzione del palazzo della Farnesina di Roma, sede del Ministero degli Affari Esteri
        55. Opere eseguite in Etiopia: 60.000 operai nazionali e 160.000 indigeni srotolarono sul territorio più di 5.000 km di strade asfaltate e 1.400 km di piste camionabili. Avevano trasformato non solo Addis Abeba, ma anche oscuri villaggi in grandi centri abitati (Dessiè, Harar, Gondar, Dire, Daua). Alberghi, scuole, fognature, luce elettrica, ristoranti, collegamenti con altri centri dell’impero, telegrafo, telefono, porti, stazioni radio, aeroporti, financo cinematografi e teatri. Crearono nuovi mercati, numerose scuole per indigeni, e per gli indigeni crearono: tubercolosari, ospizi di ricovero per vecchi e inabili al lavoro, ospedali per la maternità e l’infanzia, lebbrosari. Quello di Selaclacà: oltre 700 posti letto e un grandioso istituto per studi e ricerche contro la lebbra. Crearono imprese di colonizzazione sotto forme di cooperative finanziate dallo stato, mulini, fabbriche di birra, manifatture di tabacchi, cementifici, oleifici, coltivando più di 75.000 ettari di terra.
        56. Sviluppo aeronautico, navale, cantieristico

        Opere politiche e diplomatiche

        57. Patti Lateranensi, 11/02/1929
        58. Tribunale del popolo
        59. Tribunale speciale
        60. Emanò il codice penale (1930), il codice di procedura penale (1933, sostituito nel 1989), il codice di procedura civile (1940), il codice della navigazione (1940), il codice civile (1942) e numerose altre disposizioni vigenti ancora oggi (il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, il Codice della Strada, le disposizioni relative a: polizia urbana, rurale, annonaria, edilizia, sanitaria, veterinaria, mortuaria, tributaria, demaniale e metrica)
        61. Conferenza di Losanna
        62. Conferenza di Locarno
        63. Conferenza di Stresa
        64. Patto a quattro
        65. Patto anti-Comintern

        Opere espansionistiche

        66. Riconquista della Libia
        67. Conquista dell’Etiopia
        68. Guerra di Spagna

        Opere economiche e finanziarie

        69. Istituto di Ricostruzione Industriale (I.R.I.), 1932
        70. Istituto Mobiliare Italiano (I.M.I.), 1933
        71. Casse Rurali ed Artigiane, R.D. 26 agosto 1937, n. 1706
        72. Riforma bancaria: tra il 1936 e il 1938 la Banca d’Italia passò completamente in mano pubblica e il suo Governatore assunse il ruolo di Ispettore sull’esercizio del credito e la difesa del risparmio
        73. Socializzazione delle imprese. Legge della R.S.I., 1944
        74. Parità aurea della lira
        75. Battaglia del grano
        76. 1929: crisi finanziaria mondiale. Il mondo del capitalismo è nel caos: il Duce risponde con 37 miliardi di lavori pubblici e in 10 anni vengono costruite 11.000 nuove aule in 277 comuni, 6.000 case popolari che ospitano 215.000 persone, 3131 fabbricati economici popolari, 1.700 alloggi, 94 edifici pubblici, ricostruzione dei paesi terremotati, 6.400 case riparate, acquedotti, ospedali, 10 milioni di abitanti in 2493 comuni hanno avuto l’acqua assicurata, 4.500 km di sistemazione idrauliche e arginature, canale Navicelli; nel 1922 i bacini montani artificiali erano 54, nel 1932 erano arrivati a 184, aumentati 6 milioni e 663 mila k.w. e 17.000 km di linee elettriche; nel 1932 c’erano 2.048 km di ferrovie elettriche per un risparmio di 600.000 tonnellate di carbone; costruiti 6.000 km di strade statali, provinciali e comunali, 436 km di autostrade. Le prime autostrade in Italia furono la Milano-Laghi e la Serravalle-Genova (al casello di Serravalle Scrivia si trova una scultura commemorativa con scritto ancora “Anno di inizio lavori 1930, ultimato lavori 1933”)
        77. Salvò dalla bancarotta l’Ansaldo, il Banco di Roma e l’Ilva (1923-24)
        78. Attacco al latifondo siciliano
        79. Accordi commerciali con tutti gli Stati compreso l’Urss
        80. Pareggio di bilancio già dal 1924

        Opere sportive e culturali

        81. Costruzione dell’Autodromo di Monza, 10/09/1923
        82. Fondazione di CINECITTA’
        83. Creazione dell’ente italiano audizione radiofoniche (EIAR), anno 1927
        84. Primi esperimenti della televisione che risalgono all’anno 1929 per volere del Duce; nel dicembre del ’38 l’ufficio stampa dell’EIAR comunicò che nei primi mesi del ’39 sarebbero iniziati servizi regolari di televisione. Il 4 giugno 1939 alla Mostra del Leonardo ci furono alcune trasmissione sperimentali, sul Radiocorriere apparvero i programmi e persino le pubblicità di alcuni paleolitici apparecchi televisivi. Purtroppo il progetto venne abbandonato a causa dell’entrata in guerra
        85. Istituzione della Mostra del Cinema di Venezia, prima manifestazione del genere al mondo, nata nel 1932 per opera del direttore dell’Istituto Luce, De Feo, e dell’ex ministro delle Finanze Giovanni Volpi di Misurata
        86. Creazione dell’albo dei giornalisti, anno 1928
        87. Fondazione dell’istituto LUCE, anno 1925
        88. Nel 1933 appoggiò la prima trasvolata atlantica compiuta da Italo Balbo (tra l’altro, fu in quella occasione che venne inaugurata la “posta aerea”)
        89. Accademia d’Italia (Marconi, Pirandello, Mascagni, ecc.)
        90. Littoriali della cultura e dell’arte

        Opere di utilità varie

        91. Registro per armi da fuoco
        92. Istituzione della guardia forestale
        93. Istituzione dell’archivio statale, anno 1923
        94. Fondazione della FAO
        95. Fondazione dei consorzi agrari
        96. Annessione della Guardia di Finanza nelle forze armate
        97. Istituzione di treni popolari per la domenica con il 70% di sconto, anno 1932
        98. Istituì il Corpo dei Vigili del Fuoco.
        99. Ammodernò il Pubblico Catasto urbano e dei terreni 100. Mappò tutto il territorio nazionale compilando le mappe altimetriche usate ancora oggi, e che non sono mai state aggiornate da allora.

  12. Dino
    Feb 08, 2013 @ 16:53:02

    Non ce prova’ nemmeno a parlarmi di Piazza Navona siete arrivati in Piazza col vostro furgoncino e avete iniziato a menare i quindicenni che vi ritrovavate davanti per entrare. Siete venuti con le vostre “stilosissime” mazze tricolori già pronte e mi parli di difesa?!?

    Rispondi

  13. Ferdinando
    Feb 08, 2013 @ 16:55:09

    Non c’è più sordo di chi non vuol sentire…..i giovani SI devono incontrare discutere confrontare…..uscire dalla logica della contrapposizione violenta che ai miei tempi, anni 70, ha generato lutti e sangue sull’asfalto…

    Rispondi

  14. Giovani Democratici Provincia Latina
    Feb 08, 2013 @ 17:04:23

    COMUNICATO STAMPA GIOVANI DEMOCRATICI FEDERAZIONE LATINA
    I Giovani Democratici di Latina Città, il giorno 6 febbraio, hanno tenuto un’iniziativa “Caffè Europa”, dove hanno invitato tutta la Città ad un dibattito aperto per parlare delle prospettive dell’Unione Europea. Il senso dell’iniziativa è stato quello di avere un visione completa circa i processi della storia e della cultura europea comune, che oggi costituisce il patrimonio nella nostra cittadinanza, e degli strumenti a nostra disposizione, soprattutto in questi tempi di crisi.
    L’incontro non prevedeva interventi di candidati, bensì di cittadini interessati alla tematica trattata. Pertanto riteniamo l’intervento del candidato alla Regione Lazio di Casapound Italia, Simone Di Stefano, totalmente inopportuno e fuori luogo.
    Noi Giovani Democratici della Provincia di Latina non abbiamo mai guardato, e mai guarderemo, a Casapound come un interlocutore politico con il quale confrontarsi o collaborare. I Giovani Democratici sono una forza antifascista e democratica, che basa i suoi valori politici e morali sulla Costituzione Repubblicana; tutto il contrario di questa organizzazione neofascista, che riteniamo un pericolo per la stabilità democratica del nostro Paese.
    I “fascisti del terzo millennio” si rifanno esplicitamente al programma di Mussolini con il quale furono fondati i Fasci di Combattimento e la Repubblica di Salò, e in questi anni si sono resi protagonisti di numerosi atti di violenza politica, anche nei confronti di esponenti della nostra organizzazione. Per questi ed altri motivi, riteniamo che Casapound, in tutta Italia, debba chiudere i battenti, poichè forza antidemocratica e, quindi, contro la legge.
    Dal mese di marzo, noi GD della Federazione di Latina, avvieremo una campagna di sensibilizzazione in tutti i comuni della Provincia contro i gravissimi crimini contro il popolo italiano posti in essere dal fascismo, fino ad arrivare ad una grande manifestazione il 25 aprile, giornata nazionale della Liberazione.

    Rispondi

    • carlo
      Feb 08, 2013 @ 17:12:15

      Ci voleva questo chiarimento. Bravi

      Rispondi

    • Alessandra Atzeni
      Feb 08, 2013 @ 17:13:28

      L’unico problema di questa nazione è il PD e il vostro operare, vedasi la vicenda Monte dei Paschi di Siena 😉 Per quanto riguarda le violenze, prima di infangare il nostro movimento date prove concrete. Semmai è Casapound che ha subito seri attacchi alle proprie sedi, come successe anche a CasalBertone dove ci sono le testimonianze dei cittadini della zona e dei filmati.

      Rispondi

    • Alessandra Atzeni
      Feb 08, 2013 @ 17:25:23

      Il PD dovrebbe pensare al fatto che sta inciuciando con Monti (avendolo già fatto governandoci assieme) e poi dovrebbe pensare alla situazione della sua banca: Roma, 7 febbraio – In fila davanti alle filiali Mps di mezza Italia. E’ il flash mob organizzato questa mattina da CasaPound Italia, i cui militanti hanno ‘preso d’assalto’ gli sportelli dell’istituto organizzando code di decine di persone fotografate davanti alle sedi della banca in una cinquantina di città dal nord al sud del Paese per dire ”io io miei soldi non li lascio in mano agli speculatori” e per proporre la nazionalizzazione della ‘’banca rossa finita in bancarotta dopo anni di speculazioni finanziarie, filantropia da strapazzo e nomine politiche’’.
      ”Mentre i politici si dissociano da Mps, dalle tasche degli italiani sono spariti 3,9 miliardi di euro per pagare una tassa, l’Imu, utilizzata dal governo Monti per salvare una banca che finanziava il Pd e tutti i partiti che la sostenevano, Pdl compreso”, sottolinea in una nota Cpi, secondo cui ”la vicenda Mps mostra ancora una volta chi siano i veri responsabili di quella crisi che continua a essere pagata da famiglie, lavoratori e giovani precari: le istituzioni finanziarie e la politica a esse asservita”.
      ”C’è un solo modo – conclude il movimento – per liberare la Nazione dalla morsa degli speculatori e tornare al primato dell’economia reale: alle elezioni politiche del 24 e il 25 febbraio votare CasaPound Italia”.
      https://www.facebook.com/notes/casapound-italia/flash-mob-di-casapound-in-fila-davanti-agli-sportelli-mps-di-mezza-italia-non-la/10151198289062924

      Rispondi

    • Alessandra Atzeni
      Feb 08, 2013 @ 19:38:43

      CPI lavora su tutto ciò che riguarda la vita della nostra nazione: dallo sport alla solidarietà, alla cultura e alla politica,. Per gli sport, abbiamo una squadre di calcio e accademia, facciamo hockey, rugby, paracadutismo, pugilato, Brazilian Jiu-Jitsu, immersioni subacquee, gruppi di trekking, speleologia, alpinismo. Per solidarietà, abbiamo squadre di primo soccorso, facciamo attività di raccolta fondi per il popolo Karen, e fornire aiuto agli orfani e single-mamme. Una linea telefonica denominata “Dillo a CasaPound” è attivo 24/7 per dare consulenza gratuita in materia legale e fiscale. Sul terreno culturale, gli autori ospiti e organizzare presentazioni di libri, abbiamo un club artista, una scuola di teatro, chitarra gratuito, chitarra basso e lezioni di batteria, abbiamo creato una corrente artistica chiamata Turbodinamismo, abbiamo una casa editrice, decine di librerie e siti web. Politicamente proponiamo varie leggi come il Mutuo sociale,Tempo di Essere Madri o contro la privatizzazione dell’acqua e tanti altri ancora. Parlando di CPI non è mai facile, perché tutte queste cose sono CasaPound. Tutti questi rappresentano le nostre sfide e progetti per ora e il millennio

      Rispondi

      • riccardog
        Feb 08, 2013 @ 21:23:50

        Tutte cose che ci sono già da parecchio solo che sono gestite da gente senza la testa rasata e non coperta da croci celtiche.

  15. Trackback: Casa Pound, Ruotolo non stringe la mano a Di Stefano. I giovani Pd ci dialogano - Barbara Collevecchio - Il Fatto Quotidiano
  16. Angelo
    Feb 08, 2013 @ 17:22:28

    dal comunicato dei Giovani (?) Democratici (?) si evince bene perché non se li incula più nessuno….mamma mia che brutta fine che avete fatto.

    Rispondi

  17. Michele
    Feb 08, 2013 @ 17:28:27

    Ma il giornalista perché non commenta il video, invece di sparare sentenze insulse?

    Rispondi

  18. Trackback: Prosumerzen Diary of the World Casa Pound, Ruotolo non stringe la mano a Di Stefano. I giovani Pd sì
  19. abruzzo1
    Feb 08, 2013 @ 18:11:30

    ma ancora tornano a galla i fascisti? Conme possono dichiararsi diversi se nella loro “diversità” girano con le camice nere, cantano faccetta nera e inneggiano al saluto romano durante i funerali di Finestra, repubblichino di Salò. Sono questi i nuovi fascisti? sono sicuro che non sono diversi da quelli di allora, pur con tutta la buona volontà

    Rispondi

    • Alessandra Atzeni
      Feb 08, 2013 @ 19:38:00

      Non confondere Casapound Italia con i clown col fez che vanno a farsi una gitarella a Predappio: CPI lavora su tutto ciò che riguarda la vita della nostra nazione: dallo sport alla solidarietà, alla cultura e alla politica,. Per gli sport, abbiamo una squadre di calcio e accademia, facciamo hockey, rugby, paracadutismo, pugilato, Brazilian Jiu-Jitsu, immersioni subacquee, gruppi di trekking, speleologia, alpinismo. Per solidarietà, abbiamo squadre di primo soccorso, facciamo attività di raccolta fondi per il popolo Karen, e fornire aiuto agli orfani e single-mamme. Una linea telefonica denominata “Dillo a CasaPound” è attivo 24/7 per dare consulenza gratuita in materia legale e fiscale. Sul terreno culturale, gli autori ospiti e organizzare presentazioni di libri, abbiamo un club artista, una scuola di teatro, chitarra gratuito, chitarra basso e lezioni di batteria, abbiamo creato una corrente artistica chiamata Turbodinamismo, abbiamo una casa editrice, decine di librerie e siti web. Politicamente proponiamo varie leggi come il Mutuo sociale,Tempo di Essere Madri o contro la privatizzazione dell’acqua e tanti altri ancora. Parlando di CPI non è mai facile, perché tutte queste cose sono CasaPound. Tutti questi rappresentano le nostre sfide e progetti per ora e il millennio

      Rispondi

      • stefano
        Feb 09, 2013 @ 12:28:12

        Però vi dite fascisti,ma non fascisti in toto, solo le cose belle….Eh? ma quanti anni hai mi vien da chiedere?ma ti sembra una posizione politica? Non vuol dire un cazzo son fascista ma le leggi razziali non mi piacciono:il fascismo è anche quello,prendere o lasciare.ahh poi, vero che c erano ebrei tra i fascisti ma solo perchè lo erano da prima che mussolini facesse sue le leggi razziali e ,come sempre succede ai potenti e ai ricchi,si son spesso salvati il culo nascondendo o tentando di occultare la realta. Tutti quelli che non erano in alto(centro estremo sticazzi) non venivano salvati, la maggior parte son stati deportati. ahh se non ricordi cosa succedeva nei campi dove MUSSOLINI li mandava e se non sai leggere libri di storia oltre alle memorie dell assassino almeno guardati un film, ce ne sono tanti e non serve sfogliare le pagine.

  20. john
    Feb 08, 2013 @ 18:11:32

    #Luca Mullanu: Hai dichiarato di aver preso le notizie dai mezzi di Informazione. Bene, voglio sapere quali sono le tue fonti per poter affermare:
    – Casapound ha aggredito sedi politiche e sindacali.
    – Casapound, come movimento, ha organizzato raid contro immigrati.

    Se poi, per voi “democratici”, le intercettazioni di qualche ragazzino sono motivo valido per chiedere la chiusura di un intero movimento (ricordo, art.27 Cost: la responsabilità penale è personale), non capisco come mai non si usi lo stesso metro di giudizio ad esempio con il Pd. Perchè mai nessuno ha chiesto la chiusura di un Partito nelle cui fila sono stati scovati: stupratori seriali (addirittura capo circoscrizione); decine e decine di soggetti condannati per peculato; soggetti che in Calabria chiedevano il pizzo e truffatori d’ogni sorta.

    Com’è, siamo tutti uguali ma alcuni sono più uguali degli altri?

    Rispondi

  21. Lorenzo
    Feb 08, 2013 @ 18:55:01

    Rispondi

  22. francescosamani
    Feb 09, 2013 @ 00:02:04

    Reblogged this on francescosamani.

    Rispondi

  23. Trackback: Inchiesta su CasaPound a Napoli, cominciano a cadere tutte le accuse - Pagina 2
  24. Andrea Mirelli
    Feb 09, 2013 @ 02:40:21

    Salve, sono dei GD di Latina. Volevo sapere se è possibile avere un contatto dell’autore dell’articolo. Grazie

    Rispondi

  25. Brezzo
    Feb 09, 2013 @ 11:40:22

    Ragazzi non Vi fate infinocchiare dalle ideologie perchè è con quelle che i potenti di turno tengono su il loro castello. I cittadini sono tutti nella stessa merda, il popolo deve diventare sovrano, via i leaderismi, mettiamoci attorno ad un tavolo e discutiamo dei progetti. Però con lo spirito che ognuno deve rinunciare e allo stesso tempo donare qualcosa di se.

    Rispondi

  26. Giuseppe
    Feb 09, 2013 @ 13:11:51

    Posso capire Di Stefano quando dice di sentirsi un pò a disagio e stupito ad essere intervenuto in quell’assemblea, infatti lui avrebbe dovuto trovarsi a Piazzale Loreto. A testa in giù.

    Rispondi

  27. quello di prima
    Feb 09, 2013 @ 14:12:40

    Esiste una legge che vieta qualsiasi forma di apologia di fascismo, in alcuni interventi ci sono tutte le condizioni per una denuncia di questo genere e mi riservo di farla al più presto. In quanto alla ragazza gli ricordo che in venti anni era il minimo che potesse fare visto che gli italiani furono ridotti a stracci dopo la fine della grande guerra, quella del 15-18. Ma non basta, molte di quelle leggi furono fatte non per la povera gente, questa aveva solo un sussidio sul numero di figli poiché questi servivano come materiale bellico umano, la sanità era riservata ed a pagamento, le pensioni riservate per i dipendenti pubblici e le grandi aziende di stato, così come tutto il restante “stato sociale”, riservato ai benestanti. Chiedilo ai nipoti di coloro furono braccianti agricoli, semplicemente braccianti, contadini che vivevano come ai tempi dei servi della gleba; senza luce, senza strade, senza servizi igienici (si andava al bagno nelle stalle insieme alle bestie, ci si lavava con acqua di pozzo e fuori di casa. vatti a vedere qualche raccolta di foto dell’epoca imbecille.
    La denuncia comunque arriverà presto.

    Rispondi

    • Luca Mullanu
      Feb 09, 2013 @ 14:22:09

      Potrebbe spiegare meglio la sua posizione e contro chi vorrebbe portare avanti un’eventuale denuncia?

      Glielo chiede un responsabile del blog.

      La ringrazio, buona giornata.

      Rispondi

  28. quello di prima
    Feb 09, 2013 @ 14:58:27

    Il suo giornale si chiama “l’opinione politica”, alcuni commenti non hanno nulla a che vedere con le opinioni poiché sono solo e soltanto scritti che si rifanno a quel maledetto ventennio, inzuppate per di più con vere e proprie provocazioni apologetiche fasciste. Non c’è bisogno le indichi chi le abbia provocate, basta rileggere attentamente i vari commenti.

    Rispondi

    • Luca Mullanu
      Feb 09, 2013 @ 15:02:57

      Lo staff del blog vorrebbe solamente capire se la sua lecita affermazione di poco fa, dovrebbe far riferimento ai nostri blogger oppure a persone esterne che hanno commentato l’articolo.

      E’ una nostra lecita richiesta, no?

      Grazie ancora.

      Rispondi

    • riccardog
      Feb 09, 2013 @ 16:58:51

      Non noto alcuna apologia di fascismo da parte nostra in quell’articolo, la invito a rileggerlo con maggiore attenzione.

      Rispondi

    • lopinionista
      Feb 11, 2013 @ 02:50:03

      Questo blog NON è una testata giornalistica e NON ha in alcun modo commesso apologia di fascismo.

      I commenti agli articoli sono pubblicati automaticamente (cioè senza previa approvazione da parte dello staff) e sono sotto la piena responsabilità di chi li invia, persone i cui indirizzi IP e di posta elettronica sono registrati da WordPress.com secondo i Termini e Condizioni d’uso della piattaforma.

      Tengo a precisare questo: noi blogger non rispondiamo dei commenti che scrivete ai nostri articoli.

      Rispondi

  29. fabioargiolas
    Feb 09, 2013 @ 16:40:28

    Reblogged this on Il blog di Fabio Argiolas.

    Rispondi

  30. Patrizio Bertoni
    Feb 11, 2013 @ 11:07:12

    E’ molto bello che i giovani riescano a confrontarsi.
    E’ altrettanto triste che i vertici del partito impongano la smentita e la presa di distanza.
    QUESTA è vera violenza politica, questo è il nocciolo dell’ipocrisia.
    Tanto riempirsi la bocca di libertà, per poi provare a insabbiare dialoghi come questo che insegnano alla gente a sapere ascoltare.
    Chi ci rimette sono i giovani e il futuro.
    Chi si rode il fegato sono i vecchi tarli antifascisti, difensori della Ragione illuminista ma che a quanto sembra la utilizzano ben poco.

    Rispondi

    • A.C.
      Feb 14, 2013 @ 16:16:26

      I “vecchi tarli antifascisti”, come li chiama il sig. Patrizio Bertoni con linguaggio degno della sua levatura morale, hanno composto la nostra Costituzione, scritta col sangue di centomila morti, come disse Calamandrei; se deve dire delle scempiaggini, almeno le dica con qualche cognizione di causa.

      Rispondi

  31. Simone
    Feb 11, 2013 @ 11:08:05

    Quanto è difficile, per chi si definisce democratico, esserlo davvero.

    Rispondi

  32. Vincenzo
    Feb 11, 2013 @ 12:36:16

    Bene, lascio un Commento anche io.
    L’unica cosa importante è che la Famiglia CASAPOUND cresca di giorno in giorno, ed è ciò che succede.

    Io sono entrato a far parte di questa straordinaria Comunità da un paio di mesi, e il mitico Circolo Asso di Bastoni è frequentato ormai da fasce d’età estremamente differenti: dai nostri bambini, che vivono CASAPOUND in armonia e con molta tranquillità, ai parecchi giovani, ai molti militanti di mezz’età o di età avanzata, alla gente del quartiere!!!

    Numerosissime sono le attività che si coltivano: culturali, sociali, sportive, tutto basato sulla MILITANZA, VOLONTARIAMENTE, AUTOFINANZIANDOSI.

    Per il resto, noi non rinneghiamo nulla, ma il Programma Politico ed Economico del Fascismo rimane l’unico in grado di contrastare il Capitalismo sfrenato appoggiato da PD-PDL-CENTRO, e di contrastare il potere impositivo della Merkel, nonché del carrozzone UE (così come concepito). E ricordiamo i Martiri delle Foibe, mentre l’anpi (stravergognosi: avete scritto tutti i libri di Storia, per non parlare della spartizione di poltrone, cariche, postazioni di potere, ecc. Se dico menzogne smentitemi pure guardando su Youtube l’intervista di Craxi contro Napolitano. A proposito: GIORGIO NAPOLITANO: «L’Operazione Barbarossa civilizza i popoli slavi: dato che il nostro sicuro Alleato [è] lanciato alla conquista della Russia vi è la necessità assoluta di un corpo di spedizione italiano per affiancare il titanico sforzo bellico tedesco, allo scopo di far prevalere i valori della Civiltà e dei popoli d’Occidente sulla barbarie dei territori orientali.» (Giorgio Napolitano – “BO’ “, Luglio 1941, giorn. univ. del GUF di Padova)), a Torino, a due isolati di distanza organizza l’anti-corteo: Maledetti, episodio storico da voi <> cancellato (ci sono eroi in questo Paese buoni solo a distruggere le Lapidi dei Caduti: Topi da Letamaio).

    Concludo solo con una nota piacevole e di grande soddisfazione: è la prima volta che CASAPOUND si candida alle Politiche, almeno 40 milioni di Cittadini dovranno vedere il nostro simbolo.

    E’ già una Vittoria, siamo un fiume in piena… VINCERE!!!

    L’UNICO VOTO UTILE: CASAPOUND ITALIA!!!

    E scommetto che adesso i poveri ragazzi del PD verranno puniti dal tabaccaio: il padrone di MPS…

    Buona settimana a tutti,

    Vincenzo

    Rispondi

    • A.C.
      Feb 12, 2013 @ 17:27:33

      Uno si fa l’idea che i fasci siano brutalmente ignoranti, invece loro parlano e ti levano ogni dubbio: le è mai venuto in mente di considerare che il Presidente della Repubblica (RE-PUB-BLI-CA, ripeta con me…) Giorgio Napolitano, che secondo lei nel luglio 1941 pubblicò un articolo sul giornale del Gruppo UNIVERSITARIO Fascista, a quell’epoca aveva 16 anni?

      Rispondi

  33. koiné
    Feb 11, 2013 @ 15:06:41

    Rispondi

  34. emilianorizzo
    Feb 11, 2013 @ 19:45:01

    Non sono né fascista né comunista, ma credo che se delle persone sono disponibili al dialogo sia giusto dialogare. Non capisco molti commenti di sedicenti democratici, che usano slogan pieni di odio e sembrano fermi al ’45. Credo che iniziative così siano positive per tutti. Questo non significa sdoganare alcune idee rispetto ad altre, ma semplicemente confrontarsi sulle idee senza ricorrere alla violenza, come in ogni società civile.

    Rispondi

  35. Fabrizio
    Feb 16, 2013 @ 16:11:23

    ..e da diverso tempo che definisco i nostri ex compagni del PD non più tali ma di destra.per quello che hanno fatto e non fatto quando sono stati al governo……e certo dopo quanto visto sopra sono sempre più convinto……

    Rispondi

  36. eurasiarossaNikola
    Feb 23, 2013 @ 12:04:58

    E chi potrebbe mai riconoscere dei fascio-squadristi che s’infiltrano nella gioiosa e potente macchina del Piddì, marciando a bandiere spiegate, suon di fanfara, distintivi e gadget crocio-celticati e canti del ventennio. Biechi s’infiltrano non visti in questa sinistra lanciata alla conquista del parlamento…? Come potrebbero mai essere identificati e intercettati, utlizzando cotal simili mezzi furtivi?

    Rispondi

  37. Edwina
    Apr 21, 2013 @ 08:09:45

    This incredible city is the most amazing town on the planet!
    The Venice Carnival is actually incredible!
    The masks and clothing are pretty and the scenery is just marvelous.

    With Venice, often there is something totally new to find out.
    Congratulations for I Giovani Democratici (PD) ospitano CasaPound nel circolo di
    Latina | L’Opinione Politica and for talking about the magic of Venice.

    Rispondi

  38. money
    Mag 14, 2013 @ 06:51:47

    Hmm is anyone else encountering problems with the images on this blog loading?

    I’m trying to determine if its a problem on my end or if it’s the
    blog. Any feedback would be greatly appreciated.

    Rispondi

  39. andrea
    Mag 15, 2013 @ 22:36:39

    Articolo molto interessante… di sicuro non sempre i soliti consigli triti e ritriti… grazie per lo spunto.

    Rispondi

  40. price comparisons of how many hits needed to make money on youtube on line
    Giu 15, 2013 @ 19:32:13

    You could certainly see your skills within the work you
    write. The world hopes for more passionate writers such as
    you who aren’t afraid to mention how they believe. All the time follow your heart.

    Rispondi

  41. gardening tips
    Giu 17, 2013 @ 15:39:56

    An outstanding share! I have just forwarded this onto a colleague who had
    been doing a little research on this. And he in fact ordered me breakfast because
    I found it for him… lol. So let me reword this.
    … Thank YOU for the meal!! But yeah, thanx for spending some time to discuss this matter here on your website.

    Rispondi

  42. hedge cutter
    Lug 15, 2013 @ 09:40:43

    The help and advice on this site is very beneficial. I have learned a number of strategies.

    Rispondi

  43. Get the facts
    Lug 18, 2013 @ 07:17:30

    I think the admin of this web site is truly working
    hard in support of his web page, as here every information is quality based stuff.

    Rispondi

  44. causes of heart attack
    Lug 25, 2013 @ 05:52:51

    Write more, thats all I have to say. Literally, it seems as though you relied
    on the video to make your point. You clearly know
    what youre talking about, why throw away your intelligence on just posting videos to your weblog when
    you could be giving us something enlightening to read?

    Rispondi

  45. Trackback: -Bottyland- | L'Italia è quel paese dove...
  46. Trackback: PD: il lupo nero travestito da cappuccetto rosso » LIVORNO 5 STELLE
  47. Rosanero
    Mar 07, 2015 @ 15:32:49

    Solo una cosa: MORTE AI ROSSI
    BOIA CHI MOLLA

    Rispondi

  48. Trackback: Grognards
  49. Trackback: - GrognardsGrognards

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: