Deputata M5S si vanta su FB: “Non ho dato la mano alla Bindi”, sotterrata dai commenti, è bufera.

Fabio Concato cantava “Domenica Bestiale”, ma per la Deputata del Movimento 5 Stelle Gessica Rostellato, non è andata proprio così.

Ieri la parlamentare del Movimento pentastellato si vantava sulla sua pagina pubblica di Facebook, di non aver salutato Rosy Bindi, che le aveva rivolto il saluto, infatti scrive: “Ieri sera un gruppo di noi si stava dirigendo verso l’uscita dell’aula, ci ferma la Bindi e ci dice: “Ma presentiamoci, così cominciamo a conoscerci!!!”. Io ho tirato dritto e me ne sono andata… ma ti pare che ti do la mano e ti dico pure “piacere”??? No guarda, forse non hai capito: NON E’ UN PIACERE!!!”.

Un gesto, questo, che non è piaciuto a nessuno e che ha spinto la pagina Facebook “Noi che NON voteremo il Movimento Cinque Stelle” a denunciare la cosa attraverso il loro spazio Facebook.

Tante le reazioni, la maggior parte tutte educate, a sorpresa si trovano anche i grillini a postare commenti di sdegno nei suoi confronti: “Io vi ho votato, ma me ne sto pentendo! Siete arroganti e cafoni!” “Si vergogni, semplicemente. Se questo paese scivolerà verso un nuovo fascismo è per persone come lei.” “Brava, è proprio il modo giusto per collaborare insieme per questo paese. Sei molto maleducata.” “Si ricordi, onorevole, che entrambe rappresentate la nazione. Salutare e presentarsi è un gesto di educazione e cortesia. Se crede di essere migliore della Bindi, quanto a competenze e savoir-faire Le assicuro che si sbaglia. (Tra le righe: ma guarda te che razza di cafoni quelli che si spacciano per nuovo)”.

La Deputata, sotterrata dai commenti, oltre 6000, è stata costretta a scusarsi pubblicamente, ma non con Rosy Bindi: “Chiedo scusa a tutti coloro che si sono sentiti offesi dalla mia dichiarazione. Io non intendevo essere maleducata. Purtroppo non riesco ad essere falsa e se una persona fa finta di avere piacere di conoscerti e ti fa sorrisi falsi, scusate ma non ce la faccio…. so che il mio ruolo mi chiederà di farlo, probabilmente mi dovrò abituare! Scusate ancora.” Una pezza peggiore non poteva essere messa, le scuse pubbliche ci stanno, ma senza dover per forza accusare qualcuno di essere falso solo per un sorriso. Un modo di fare non proprio Onorevole. Forse per questo si fanno chiamare cittadini.

Non sa cosa significa BCE e non sa chi è Draghi

Ma per la Rostellato non finisce tutto alla dichiarazione sulla Bindi, ieri sera è stata beccata dal solito servizio delle Iene dove si pongono domande di cultura generale ai Parlamentari della Repubblica. Proprio rivolta a Gessica la domanda: “Cos’è la BCE, chi è Mario Draghi?”. La deputata è andata nel pallone, non ha saputo rispondere e su facebook di difende così: Per quanto riguarda la BCE, in quel momento mi sfuggiva il significato della sigla (penso possa capitare a chiunque…) infatti poi mi sono chiesta tutto il giorno come ho fatto a non riuscire a rispondere subito. Ero di fretta, in ritardo per una riunione e avevo la testa da tutt’altra parte e in quel momento ho avuto un vuoto totale… Mi scuso con tutti quelli che non si sono sentiti rappresentati.” Eh sì, dicono tutti così.

La deputata M5S Jessica Rostellato alla Camera dei Deputati con figlio e compagno

la Deputata Rostellato.

Annunci

Digressione

22 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. enzocorsetti
    Mar 18, 2013 @ 14:20:46

    Io che mi occupo di educazione, difendo Rostellato pur non conoscendola affatto e pur stimando Bindi. Educazione in senso civile non è dire buongiorno e buonasera, non è stringere la mano, non è la cultura del rispetto formale e dell’ipocrisia che ha contribuito a fare scempio del Paese, ma è vera cura del prossimo, è vera azione in favore della giustizia, e molte altre cose.

    Rispondi

    • Sergio
      Mar 18, 2013 @ 14:31:36

      L’aggravante è l’essersi vantata del gesto.

      Rispondi

    • Marc
      Mar 18, 2013 @ 14:58:07

      enzo corsetto, se lei si occupa di educazione, cambi lavoro se non vede la differenza tra il “non stringersi la mano” tra 2 perfetti sconosciuti x strada e 2 rappresentanti del paese in parlamento. Forse dimentica che anche semplici gesti “ipocriti” (come li ha definiti) in quei luoghi possono generare a domino su 60 milioni di persone reazioni poi incontrollabili. Mi permetta poi anche di dire che nel gesto di un Almirante che va a salutare un Berlinguer e/o di un comunista che stringe la mano ad un acerrimo democristiano, INVECE, si è creato il paese dove comunque liberamente tutti abbiamo convissuto con rispetto per tutti. Altroche scempio del paese! Non confonda come da solito calderone che va di moda oggi tutto quello che accade in negativo con cose che invece fanno grandi le democrazie! Qualunquismo che dilaga anche tra educatori, questo si che invece dovrebbe preoccupare..

      Rispondi

      • enzocorsetti
        Mar 18, 2013 @ 15:10:35

        Il fatto di essere nello stesso Parlamento presuppone già una relazione in corso, e sicuramente Rostellato non avrebbe ignorato Bindi allorquando si fosse trovata a discutere una proposta di legge alla Camera; diverso e più personale, anche se appena fuori dell’ambito formale, è l’approccio tentato da Bindi, e quindi il rifiuto di Rostellato non lo ritengo un gesto antisociale, anche se sono puerili le giustificazioni improntate sull’assenza di “piacere” nell’occasione e sulla “falsità” del carattere.

    • Nicholas Davis
      Mar 18, 2013 @ 17:25:41

      Non e’ vero. Educazione e’ anche stringere una mano e fare un sorriso.
      La cura del prossimo si chiama altruismo.
      La mano non la si da in Parlamento a fascisti e delinquenti.
      Non mi sembra che Rosy Bindi rientri in queste due categorie.

      Rispondi

    • luigi
      Mar 18, 2013 @ 18:09:12

      ma cosa diciìììiiiiiiiiiiiiii….ma cosa vuoi dire???????????

      Rispondi

    • Antonio
      Mar 18, 2013 @ 22:55:59

      Cambi pure mestiere fisto che non sa riconoscere la differenza fra educazione e saluto. Io non difenderei tanto un gesto così cafone ed incivile; sia pure rivolto al mio avversario politico; si ricordi che il rispetto è l’educazione verso l’altra persona sono un principio insindibile per il buon vivere.

      Rispondi

  2. Michele Venturoni
    Mar 18, 2013 @ 14:54:34

    Non sono d’accordo, non ho in simpatia i grillini ma non capisco perchè si deve rompere le scatole ad una persona per queste stupidaggini. Secondo me ha fatto benissimo a non salutare quella balenottiera bianca con la faccia da schiaffi. Quanto alle iene l’ho visto il servizio, sapeva cos’era la banca europea e Mario Draghi effettivamente ha diretto la Banca d’Italia, se poi uno non si ricorda che sia lui o meno il direttore della BCE non è poi così grave. Che poi capiterebbe anche a voi di non riuscire a rispondere ad una domanda anche semplice se avete altri pensieri per la testa e vi piove lì una tipa ( che per la cronaca tante volte fa emergere veramente quanto siano ignoranti i parlamentari, ma questo giro voleva solo mettere alla berlina la povera rostellato) che vuole farvi l’interrogazioncina di cultura generale.

    Rispondi

  3. basta
    Mar 18, 2013 @ 14:56:35

    Addirittura c’è una “aggravante”. L’unica gravità è che la Bindi è al Parlamento da 20 anni e ci vuole stare per altri 5 e voi vi state masturbando mentalmente sulla presunta maleducazione della Rostellato.

    Rispondi

  4. Close The Door
    Mar 18, 2013 @ 15:04:30

    A me interessa meno se uno sta in parlamento da 20 anni, interessa di più quello che ci fa. Sandro Pertini o Alcide De Gasperi me li terrei per 120 anni, Umberto Bossi o Mario Borghezio, meno di 6 mesi, Calogero Iannino e Alfredo Vito non sarebbero dovuti entrare.
    Nella mia classifica personale toglierei effettivamente il saluto agli ultimi due, ma evidentemente nella testa di questa deputata, sono uguali tutti e sei perché politicanti “vecchi”.
    Questo è triste. E grave. E pericoloso, pure.

    Rispondi

  5. basta
    Mar 18, 2013 @ 16:08:49

    e se in 20 anni hanno portato il Paese al disastro, ti interessa o no?

    Rispondi

  6. enrico
    Mar 18, 2013 @ 16:20:54

    Close The Door sono perfettamente d’ accordo, aggiungerei anche Togliatti, non per motivi ideologici, ma perché l’ ho visto in un dibattito televisivo con De Gasperi: due signori. Come è possibile che quel nano maledetto abbia fatto arretrare culturalmente l’ Italia in questo modo!

    Rispondi

  7. massimiliano
    Mar 18, 2013 @ 16:25:33

    Partendo dal presupposto che Pertini o De Gasperi non sono la Bindi e co. e se i primi da lassù vedono si stanno sicuramente rivoltando dalla tomba io sinceramente non vi capisco.E’uno scandalo che una deputata sui 30 anni (a proposito da quanto non si vedevano in parlamento facce LEGITTIMAMENTE ELETTE sui 30 anni?) non stringa la mano a una deputata sui 70 anni funzionario di partito? Io come scandalo vedo di più 20 anni di inciuci,il maggior partito della sinistra italiana che insieme hai sindacati svende 40 anni di lotte operaie a un governo liberale e poi va a parlare di riforme urgenti da fare e della tutela dei ceti più poveri,lo scandalo Monte dei Paschi e potrei continuare.Non parlo del PDL perchè non mi basterebbe un giorno.E voi vi scandalizzate per una stretta di mano e per i modi (COERENTI) di fare di Grillo?? E poi il comico sarebbe Grillo?

    Rispondi

  8. sandro
    Mar 18, 2013 @ 16:55:25

    “insieme hai” ma torna a scuola !

    Rispondi

    • massimiliano
      Mar 18, 2013 @ 17:06:36

      Bè se quello che sai argomentare è solo una svista ortografica capisco perchè siamo arrivati al punto di difendere persone che hanno portato il paese alla rovina

      Rispondi

  9. Nicholas Davis
    Mar 18, 2013 @ 17:38:11

    Questa, oltre ad essere una cafona, e’ anche di un’ignoranza imbarazzante. Il M5S ha concentrato sulle politiche economiche europee gran parte della sua campagna elettorale e manda in Parlamento gente che non sa nemmeno cosa cazzo sia la BCE, chi sia Mario Draghi e cosa facesse prima di presiedere la BCE stessa. Questo la dice lunga sul metodo di selezione dei candidati. Marta Grande costretta a cancellare la sua biografia su Wikipedia dopo aver fatto una cinquantina di modifiche in pochi giorni e chissa’ quanti altri casi clinici a 5 stelle salteranno fuori col tempo. Chi li ha controllati i curricula Sbirulino? Non meglio quelli del PD secondo cui la perestrojka e’ roba di Stalin…
    Primarie? Si, ma non alla cazzo di cane. A cosa serve la laurea se non sai nemmeno da che parte sei girata? Che differenza passa tra Rostellato e Razzi ai fini della “produttivita’” del Parlamento? Una e’ stata messa in lista dagli iscritti e votata. L’altro e’ un venduto. Ma sempre di analfabeti stiamo parlando.
    E gli analfabeti, con tutto il rispetto per la categoria, li dentro non ci devono entrare.

    Rispondi

  10. riccardog
    Mar 18, 2013 @ 17:43:16

    Il fatto che non le abbia stretto la mano mi sembra più che normale, neanche io l’avrei fatto, il problema è, vista l’ignoranza palese dei parlamentari a 5 stelle, il perchè lo avrà fatto. Perchè Rosy Bindi è “vecchia politica” (motivo largamente condiviso da chi usa poco il contenuto della sua scatola cranica) o perchè ha impedito leggi a favore dei diritti degli omosessuali, dell’aborto, della fecondazione assistita e dell’eutanasia? Purtroppo propenderei più per la prima, vista anche la sua conoscenza sulle basi di economia…

    Rispondi

  11. Gigi
    Mar 18, 2013 @ 17:49:54

    L’educazione prescinde da qualsiasi cosa maleducata è stata e maleducata resta. La favoletta del paese allo sfascio a causa della politica degli ultimi 20 anni è ora di smetterla, guardatevi attorno e forse vi accorgerete che qualcosa è cambiata in tutto il mondo, andremo veramente allo sfascio se si continua a piangerci addosso e a bloccare tutte le grandi opere necessarie per lo sviluppo. TAV, Ponte di Messina, centrali nucleari, centrali elettriche a carbone, inceneritori, rigassificatori ecc…

    Rispondi

  12. paolo
    Mar 18, 2013 @ 17:54:56

    Che VERGOGNA sono proprio dei CAFONI……….. che finiranno di rovinare l’Italia è proprio vero “non fidarsi mai di chi ti promette troppo” non vogliono governare perché non sanno da che parte farsi…. sanno di non essere all’altezza di portare avanti un governo

    Rispondi

  13. Sendivogius
    Mar 19, 2013 @ 01:18:53

    Con una che, poverina, si chiama, e soprattutto si firma, “Gessica” (con la G al posto della J) è inutile infierire… Evidentemente è una tara di famiglia.
    Neanche Verdone nei suoi ritratti del becero cafone italico avrebbe saputo fare di meglio!

    Rispondi

  14. andrea
    Mar 19, 2013 @ 09:29:10

    ma che vuol dire la mano non si da a fascisti e delinquenti,la mano non si stringe e non è segno di maleducazione e rispetto..ma che cavolo state dicendo..in una società dove per prima cosa ci hanno insegnato è l’educazione e il rispetto reciproco,ci sta il buongiorno e pure la stretta di mano..se poi (emerita stronzata scusate se lo scrivo) tu sei tonta..perché lo è sul serio tonta,questo è un suo problema..e poi scusate..che facciamo,per quanto le possa dar fastidio una persona così come la Bindi ahah è entrata ieri in parlamento,quindi denoti pure tutta la tua ignoranza visto che segui principalmente il “mi hanno detto” “mi hanno fatto capire”..prima di pensar male di una persona bisogna conoscerla e non fidarsi ciecamente di quello che ti ha detto un pirla qualsiasi

    Rispondi

  15. Pier Paolo Cuffini
    Mag 10, 2013 @ 08:40:52

    Buona educazione: salutare e rispondere al saluto
    Opinioni personali: da valutare e discutere in separata sede
    Così si insegnava un tempo

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: