Cari “Grillini” è il tempo di prendervi le vostre responsabilità

Oggi si è tenuto l’incontro tra il Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico. Da questa mattinata viene fuori tutta l’inadeguatezza del capogruppo Lombardi alla Camera dei Deputati, le sue frasi “Noi siamo cittadini”, “Siamo noi i portavoce”, “Noi non incontriamo le parti sociali perché siamo noi le parti sociali” oltre alla spocchia e al “Celodurismo Beppiano”, lasciano intendere il fatto che dal punto di vista politico non ci siamo.

Perché il suo discorso non è mai andato oltre alla semplice protesta, perché il suo ragionamento non è stato altro che impantanarsi sul frame “Da vent’anni dite le stesse cose, sembra di essere a Ballarò”.

Ecco, forse non ci intendiamo, perché a Ballarò, qui, non ci siamo. E non si discute così, tanto per, si parla della possibilità concreta di dare inizio ad una legislatura per dare un governo ad un Paese con il 30% di disoccupazione giovanile, le scuole che cadono a pezzi, l’economia soffocata dall’austerità.

E forse è questo il punto che Lombardi non comprende. Forse mancanza di consapevolezza, forse dura di comprendonio, oppure soltanto devota al verbo del Kapo Politico. Ma de facto, quando dice “La responsabilità è vostra, perché siamo cittadini e basta”, non riesce a capire che ora lei è, piaccia o meno, responsabile della nascita di un governo. Limitarsi a dire “no” e denunciare le “porcate di fine legislatura” non ha più senso, poiché attualmente essi stessi sono protagonisti attivi della vita pubblica del Paese.

Non sono più i moralizzatori della casta, non sono più i controllori dall’alto, non sono più quelli che rendicontano le caramelle.

Ora sono Onorevoli e Senatori, non è più il tempo dei commenti sul blog di Messora, ora è il tempo di farci capire se vogliono diventare classe dirigente o vogliono restare pagliacci e spettatori di teatro, assistendo all’opera drammatica di un Paese che pian piano affonda.

Annunci

14 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Caterina Pacelli
    Mar 27, 2013 @ 17:26:10

    Non sono simpatizzante del M5s, né l’ho votato, ma ho seguito l’incontro e non mi pare se ne possa dedurre questo…io ho visto un Bersani che s’è arrampicato di molto sugli specchi e una Lombardi che s’è limitata a ribadire quanto vanno dicendo da ancora prima delle elezioni. Condivisibile o meno. Direi piuttosto, a proposito di responsabilità, che Bersani dovrebbe fare un bel passo indietro e lasciare che Renzi porti aria nuova, e dunque possibilità di governo. Ma evidentemente Bersani non sa cosa significa responsabilità…

    Rispondi

    • Luca Mullanu
      Mar 27, 2013 @ 17:33:52

      Il problema è strategico. Passi Renzi, si dà il via ad un governo di ampio respiro, un governissimo. Il Partito Democratico da questa situazione come ne esce? Ridimensionato oppure no? Certo che ne esce distrutto. Anche perché, su quali temi trovi ampia convergenza con il PDL, mi pare che gli 8 punti posti da Bersani sono totalmente in antitesi con il centrodestra. E, ad essere sincero, pure con l’ala Renziana e moderata del Pd.

      Rispondi

      • Sendivogius
        Mar 27, 2013 @ 18:59:26

        Senza voler entrare nelle dinamiche ‘strategiche’ del PD e delle eventuali alleanze di governo, mi pare che il problema maggiore (all’interno del M5S) sia una sostanziale ignoranza dell’impianto istituzionale (e costituzionale) della Repubblica…
        In sintesi semplice, le possibilità sono tre:
        1) Un governo politico a trazione PD con maggioranza allargata
        (su base programmatica o su eventuali defezioni degli altri gruppi parlamentari)
        2) O l’ennesima variante del governo di scopo, prima delle prossime elezioni
        (chiamatelo poi “grosse koalition”.. governissimo.. governo tecnico.. larghe intese.. la sostanza non cambia. Ai tempi della DC il fenomeno era conosciuto come “governo balneare”)
        3) Scioglimento delle Camere e ritorno quanto prima alle urne, forse a Giugno.

        Altre ipotesi non sono contemplate.
        I grillini invece credono che il parlamento possa accorpare la funzione legislativa a quella esecutiva, senza alcun indirizzo programmatico e peggio ancora senza una politica condivisa e coerente per quanto riguarda gli Affari Esteri e la programmazione economica, insieme alle politiche fiscali e di bilancio, ma anche ordine pubblico e difesa nazionale, convinti come sono che il nostro ordinamento costituzionale possa prevedere l’esistenza di un Parlamento senza Governo.
        E infatti gli imbecilli non hanno mica capito che fintanto non verrà costituito un nuovo esecutivo, qualunque esso sia, con un consiglio dei ministri ed un presidente del consiglio riconosciuto (a meno che non si pensi che ai vertici europei o al G8 ci mandiamo una delegazione di 30 deputati pescati a casaccio, che dicono tutto e il contrario di tutto), rimarrà in carica ad interim il precedente governo. Nella fattispecie, si tratta dell’esecrato Governo Monti per di più dimissionario e attualmente privo di qualsivoglia legittimazione parlamentare perché privo di un voto di fiducia da parte delle nuove Camere.
        Il paradosso sfugge loro completamente… Ma del resto cosa vuoi aspettarti da gente che si abbevera fideisticamente nella cloaca virtuale di Beppe Grillo, coi suoi raffinati sofismi, al cui confronto “er Monnezza” sembra un sofisticato erudita all’Accademia della Crusca.

    • Maria Polcaro
      Mar 27, 2013 @ 19:11:34

      Renzi aria nuova?Ma non è quello pronto a fare un bel renzusconi?

      Rispondi

    • Luigi
      Mar 28, 2013 @ 01:35:41

      Ma con quale coraggio fai certe affermazioni? Bersani dovrebbe fare un opasso indietro per Renzi? Se così fosse, a cosa sarebbero servite le primarie e le elezioni appena fatte? Entrambe risulterebbero una farsa ed una presa in giro nei confronti di tutti quelli che vi hanno partecipato, siano stati essi elettori di Bersani o di Renzi. Mi dispiace doverti dire queste cose, ma quello di cui la politica ha più bisogno è più linearità e meno bizzantinismi.

      Rispondi

    • Trovato Antonino
      Mar 28, 2013 @ 13:24:10

      Ma non riesco a capire certi atteggiamenti prevenuti ed odiosi nei confronti di Bersani; non si può essere d’ accordo, ma dire che Bersani cercava di arrampicarsi sugli specchi è una cattiveria ed un insulto alla sua intelligenza e a quella di tutti gli italiani che hanno seguito la trasmissione. Il PD non personalizza il partito e quindi lascia perdere Renzi , che lo state strumentalizzando perchè vi conviene : Provate a portarlo con voi e misurate la vostra forza. Quindi basta con queste vostre teorie che sono estranee ad un partito che si richiama alla sinistra progressista, riformatrice europea e si muoverà sempre nella stessa direzione con o senza il sindaco di Firenze ! Non c’è posto per chi vuole personalizzare il PD; non c’è posto per chi vuole anteporre il programma all’ ambizione personale.

      Rispondi

      • Luca Mullanu
        Mar 28, 2013 @ 13:47:12

        Parli con me? No, perché hai sbagliato persona.

      • Caterina Pacelli
        Mar 28, 2013 @ 13:48:57

        Lo state strumentalizzando perchè vi conviene…ma chi? Io ho solo espresso una mia impressione, non si può? Io non sto strumentalizzando nessuno, leggi bene, parlo di confusione e quasi smarrimento a livello politico mio personale…invece di commentare con arroganza e eleggerti a detentore della verità assoluta, perché non provi a dire la tua in maniera costruttiva e pacata? Magari potresti aiutare a fare chiarezza a me e a quelli come me che tutte le tue certezze non ce l’hanno…

  2. Raffaele Federico
    Mar 27, 2013 @ 19:05:54

    @Caterina Il 5 stelle sta giocando ad un gioco che per loro è vincente ma non si accorge che rischia di essere perdente in partenza. Bersani è legittimato dal voto ad essere il rappresentante d’Italia Bene Comune, propone il suo cambiamento incompatibile con il Cdx e non vedo perchè debba passare la palla a Renzi che gli elettori del Csx non hanno voluto soltanto perchè piace al Cdx e si vocifera che potrebbe fare un governo con essi, che poi non si capisce un governo per fare cosa?

    Se il 5 stelle non fa in modo di avviare la legislatura si prende il rischio di riportarci alle elezioni e a quel punto la possibilità di ritrovarsi nelle stesse condizioni è altissima, a mio parere. Facessero partire il governo, nel modo in cui Bersani ha fatto capire e ci dimostrassero di che pasta sono fatti. Perchè quello che sperano, PD e PDL al governo per vincere le elezioni, non lo vedranno mai.

    Rispondi

  3. Caterina Pacelli
    Mar 27, 2013 @ 22:04:29

    Non so, Raffaele…è che stanno incasinando così tanto le cose che anche chi aveva le idee chiare si ritrova con la testa in confusione…ma come fate a continuare a vedere con chiarezza? Come riuscite a sostenere le idee che magari avete da anni? Io non ci riesco più, e lo dico con umiltà profonda…

    Rispondi

  4. antonella
    Mar 28, 2013 @ 09:12:32

    ho visto l’incontro è già questo è un grande merito per il m5s !!! e ancora qualcuno li accusa di non essere responsabili perchè non lo dicono invece a bersani che non si vuole alleare con il pdl??? vuole la fiducia ma come si può ancora credergli a chi per venti anni ci ha solo preso in giro e fatto solo il loro tornaconto e parlo di tutti i politici in generale…

    Rispondi

    • Trovato Antonino
      Mar 28, 2013 @ 13:38:31

      Anche in politica bisogna essere oneste/i, altrimenti si fa solo confusione con le conseguenze prevedibili. Ma perchè non dici chi ha e quanto ha governato in questi fatidici vent’ anni ? Allora possiamo ragionare sul serio, altrimenti non è possibile fare vera politica in questo modo! Io ho sempre votato a sinistra, ma non accetto che una persona dotata di un minimo di intelligenza mi possa offendere in questo modo! Sono pronto ad assumere le mie responsabilità ma non quelle che forse tu hai nell’ aver votato Berlusca ed i suoi cortigiani , che hanno avuto maggioranze assolute e non hanno fatto nulla per i cittadini, ma si sono preoccupati per impegnare il Parlamento a promulgare leggi ad personam . Capisco che fa comodo fare di tutta l’erba un fascio per i vostri tornaconti; cercate però, di guardarvi allo specchio per provare un pò di vergogna !

      Rispondi

  5. Giovanna
    Mar 28, 2013 @ 10:21:10

    Ma basta!!! Non se ne può più di questo continuo “se c’era Renzi”, “che lasci il posto a Renzi” e via dicendo! Renzi non c’è! e non c’è per volere di chi ha partecipato alle primarie del PD e ha votato Bersani! STOP!
    E finiamola anche di dire che Bersani si deve dimettere perchè per 20 anni ha preso in giro la gente!
    Bersani non ha governato per 20 anni, e quando è stato ministro ha solo fatto leggi utili e che ancora oggi ci rendo la vita migliore!
    Sinceramente tra tutta la marmaglia a 5 stelle e Bersani, vedo molta più onestà e trasparenza in quest’ultimo che nell’insieme degli stellati!

    Rispondi

  6. Caterina Pacelli
    Mar 28, 2013 @ 10:44:16

    Io non ho mai detto che Bersani ha preso in giro la gente per 20 anni. Io ho detto che così non va, che siamo nell’impasse e che sono parecchio confusa. E aggiungo anche che ben venga QUALSIASI soluzione pur di fare qualcosa per questo paese allo sfascio.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: