Coitus Interruptus

Il Papa si dimette. Nei sondaggi clandestini che circolano in queste ore, il Popolo della Libertà arresta la sua rimonta. La tv non registra più dichiarazioni del Cavaliere Azzurro. Ed anche se ce ne sono, passano in secondo piano, dimenticate ed inascoltate.

In una campagna elettorale che Berlusconi stava azzeccando ancora una volta, un qualcosa di inaspettato frena la sua rimonta. Si affloscia, come può succedere ad un membro durante un rapporto sessuale, quando viene distratto da un qualcosa di improvviso ed inaspettato. Dopodichè è dura, durissima, riprendere la corsa, raggiungere la meta.

Salvo dare la colpa al Papa, come fecero gli stessi berlusconiani nel 2005, altre elezioni rovinosamente perse dopo la morte dello scorso Pontefice.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: