Assange un’autorità?

Dal vostro corrispondente (temporaneo) a Brighton, East Sussex, UK

Sono in Inghilterra da appena tre giorni e già ho potuto leggere sul “Guardian” (centro-sinistra) del rischio di un’irruzione delle forze dell’ordine britanniche all’interno dell’ambasciata ecuadoriana per prelevare Assange; un eminente diplomatico inglese spiegava chiaramente come un tale atto potesse creare anzi, avrebbe creato, un precedente che avrebbe cancellato de facto l’immunità diplomatica dal mondo, permettendo arresti e catture di ambasciatori e rifugiati politici. Oggi ho anche potuto leggere, sempre a proposito del fondatore di Wikileaks, un curioso articolo dell’ “Indipendent” (sinistra) in merito al discorso tenuto dal balcone dell’ambasciata ecuadoriana a Londra. Il giornalista non descriveva il contenuto di tal discorso ma evidenziava l’oculatezza che Assange ebbe nel scegliere il luogo in cui parlare: “Un videomessaggio corto e di scarsa qualità l’avrebbe fatto sembrare colpevole, una lettera pubblica sarebbe stata noiosa, un discorso sullo stipite della porta avrebbe allertato la polizia londinese che lo avrebbe scortato in Svezia, dove sarebbe stato processato per i suoi presunti abusi sessuali, che lui nega. Il balcone calzava perfettamente per l’occasione:in una posizione elevata, visibile e autoritaria, protetto dietro le balaustre ornate e vicino alla bandiera dell’Ecuador”. L’articolo continua descrivendo casi simili che confermano l’autorevolezza di tale posizione – l’esempio più vicino a noi è il Papa – effettivamente Assange ha voluto lasciare un messaggio agli Stati Uniti e all’UK: ci sono ancora personaggi in grado di opporsi a paesi autoritari e all’occasione, in molte occasioni, imperialisti. Certo ora non è possibile neanche fare un discorso stile Bin Laden ma una volta un eminente presidente statunitense disse: “Un apparato militare eccessivo è oltremodo pericoloso per la democrazia di una repubblica”, ora, estendete il concetto anche ai servizi segreti e fatevi due conti su forze armete e spie americane, inglesi ma anche di altri paesi e preoccupatevi.

Nda:scritto il 21 agosto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: